IL FATTO «DEL» DIRITTO.
di Torquato G. Tasso

[8] Tra gli autori che si sono occupati del fatto normativo, senza velleità di essere esaustivi, si possono ricordare A. GUARINO, La consuetudine e la legge alla luce dell’esperienza romana, in Dir. giur., 1956, 413-428. A. LEBRUN, La coutume. Ses sources, son autorité en droit privé, Paris, 1932, 17-139. A. PIZZORUSSO, Fonti del diritto, in Commentario al codice civile a cura di Scialoja e Branca, Bologna, 1977; A. SCHULTZE, Privatrecht und Prozess in ihrer Wechselbeziehung, Freiburg, 1883; C. E. BALOSSINI, Consuetudini, usi, pratiche, regole del costume, Milano, 1958; C. E. BALOSSINI, Il diritto delle consuetudini e degli usi, Milano, 1974. E. KANTOROWICZ, Legal Science. The Summary of its Methodology, in Columbia Law Rev., 1928, 679. E. PARESCE, La genesi ideale del diritto. Saggio sull’attuazione spontanea del diritto e la sua creatività, Milano, 1938; E. ZITELMANN, Gewohnheitsrecht und Irrthum, in Arch. civ. Prax., 1883, 323-468. F. DEGNI, L’autorità del diritto consuetudinario nella legislazione civile italiana, in Studi in onore di C. Fadda, Napoli, 1906. F. GÉNY, Méthode d’interprétation et sources en droit privé positif, I, Paris, 1919, 409. G. FERRARI, Introduzione ad uno studio sul diritto pubblico consuetudinario, Milano, 1950; G. MIELE, Le situazioni di necessità dello Stato, in Archivio di diritto pubblico, 1936; I. VANNI, Della consuetudine nei suoi rapporti col diritto e colla legislazione, in Saggi di filosofia sociale e giuridica, Bologna, 1906, 111 ss.. J. CHARMONT, La coutume contre la loi, in Revue de métaphysique et de morale, 1917, 469-476. J. KOSCHENBAHR-LYSKOWSKY, Le code civil et la coutume. Revision de la notion de coutume, in Etudes de droit civil à la mémoire de H. Capitant, Paris, s.d., 403-415 J. MOKRE, Zur Theorie des Gewohnheitsrechts, in Zeit. f. öff. Recht, 1932, 2 e 3; L. PROSDOCIMI, Observantia. Ricerche sull’aspetto consuetudinario del diritto dai commentatori alla scuola storica: I. I commentatori e i pratici italiani, Milano, 1960; M. RÜMELIN, Die bindende Kraft des Gewohnheitsrechts und ihre Begründung, Tübingen, 1929, 7. N. BOBBIO, voce Consuetudine (teoria generale), in Enciclopedia del diritto, IX, Milano, 1961, p. 428. P. BONFANTE, Per una revisione della teoria della consuetudine, in Riv. dir. comm., 1904, I, 274 ss. S. BRIE, Die Lehre vom Gewohnheitsrecht. Eine historisch-dogmatische Untersuchung, Breslau, 1899; S. ROMANO, Consuetudine, in Frammenti di un dizionario giuridico, Milano, 1947; T. PERASSI, Necessità e stato di necessità nella teoria dommatica della produzione giuridica, in Rivista di diritto pubblico, 1917 ora in Scritti giuridici, I, Milano, 1958, 193; V. CRISAFULLI, Variazione sul tema delle fonti con particolare riguardo alle consuetudini, in Scritti in memoria di Antonio Giuffrè, III, Milano, 1967; V. FRANCESCHELLI, voce Consuetudine (diritto moderno), in Novissimo Digesto Italiano, Appendice, 1981; V. MICELI, Le fonti del diritto dal punto di vista psichico-sociale, Palermo, 1905, 190. W. SCHUPPE, Das Gewohnheitsrecht. Zugleich eine Kritik der beiden ersten Paragraphen des Entwurfs eines bürgerlichen Gesetzbuches für das deutsche Reich , Breslau, 1890; G. F. PUCHTA, Das Gewohnheitsrecht, 2 voll., Erlangen, 1828-1837 F. FLUMENE, La consuetudine nel suo valore giuridico, Sassari, 1925; M.S. GIANNINI, Sulla consuetudine, in Riv. intern. fil. dir., 1947, 92. F. DAHN, Rechtsphilosophische Studien, Berlin, 1883, 234-269; J. AUSTIN, Lectures on Jurisprudence, London, 1885, 536-537. O. BÜLOW, Gesetz und Richteramt, Leipzig, 1885; E. LAMBERT, La fonction du droit civil comparé, Paris, 1903. M. WEHRLÈ, De la coutume dans le droit canonique, Paris, 1928. N. BOBBIO, La consuetudine come fatto normativo, Padova, 1942; A. ROSS, On Law and Justice, London, 1958, 93-94. P. RESCIGNO, Manuale di diritto privato italiano, Napoli, 1989; E. KANTOROWICZ, The Definition of Law, Cambridge, 1958, 79. G. RÜMELIN, Das Gewohnheitsrecht, in Jherings Jahrb., 1889, 153-253; J. HAESAERT, Théorie générale du droit, Bruxelles, 1948, 116 ss. A. TESAURO, La consuetudine, in Rass. dir. pubbl., 1955, I, 189-207; C. K. ALLEN, Law in the Making, Oxford, 1946, 378.

[9] Molti i contributi sull’argomento. Anche in questo caso senza voler dare un’indicazione completa della bibliografia in materia, ci si consentito indicare, tra gli altri, i seguenti contributi: A. LEVI, Istituzione di teoria generale del diritto: Lineamenti d’una critica della conoscenza dogmatica del diritto, Padova, 1935, p. 33, 226; A. BARATTA, Tra idealismo e realismo. A proposito della filosofia del diritto, di Widar Cesarini Sforza, in Rivista internazionale di filosofia del diritto, 1965, p. 421-456; A. TARANTINO, Brevi riflessioni sui precedenti dottrinali dell’istituzionalismo di Santi Romano in Rivista internazionale di filosofia del diritto, Milano, 1977, p. 682 – 704; A. Tarantino, Brevi riflessioni sull’istituzionalismo di Santi Romano, in Rivista Internazionale di Filosofia del Diritto, IV serie, Milano, 1977, p. 701; A. TARANTINO, La teoria della necessità nell’ordinamento giuridico. Interpretazione della dottrina di Santi Romano , Milano, 1980; E. PARESCE, Diritto, Norma, Ordinamento, in Rivista internazionale di filosofia del diritto, XIII, Roma, 1933, p. 205; F. FERRARA, Teoria delle persone giuridiche, Napoli, 1923, p. 201,212,213; F. MODUGNO, Appunti per una Teoria generale del diritto, Torino, 2000, p. 48, 51; F. RICCOBONO, Soggetto Persona Diritti, Napoli, 1999, p. 60, 61; G. DEL VECCHIO, Diritto e Istituzione, 1921, ora in Studi sul diritto, I, Milano, 1958; G. M. CHIODI, Equità. La regola costitutiva del diritto , Torino, 1979; G. MASTINO, Analisi critica delle più recenti teorie sul concetto e i caratteri della legge in senso materiale, Cagliari, 1923; G. MIELE, Le situazioni di necessità dello Stato, in Archivio di diritto pubblico, 1936; H. KELSEN, La dottrina pura del diritto, traduzione italiana a cura di M. G. Losano, Torino, 1966; H. KELSEN, La teoria generale del diritto e dello Stato, trad. ital. a cura di S.Cotta e G. Treves, Milano, 1966; L. CABAORA, La politicità della norma giuridica, in Rivista internazionale di Filosofia del Diritto, 1960, p. 91; M. HAURIOU, Precis de droit constitutionelle, Paris, 1923, 75 ss. ; M. HAURIOU, Science sociale traditionelle, Paris, 1896; M. HAURIOU, Teoria dell’istituzione e della fondazione, a cura di Widar Cesarini Sforza, Milano, 1967; N. BOBBIO, La teoria della norma giuridica, Torino, 1958; N. BOBBIO, Teoria dell’ordinamento giuridico, Torino, 1960; O. GIERKE, Das deutsche Genossenschaftsrecht, IV, Berlino, 1913; O. GIERKE, Deutsches Privatsrecht, Lipsia, 1936; O. GIERKE, Die Genossenschaftstheorie und die deutsche Rechtsprechung , Berlin, 1887; O. GIERKE, Genossenschaftsrecht, Berlino, 1868; O. GIERKE, Johannes Althusius, Scientia Verlag Aalen, 1968; S. CASSESE, Ipotesi su la formazione dell’ordinamento giuridico di Santi Romano, in la formazione dello Stato amministrativo, Milano, 1974; S. ROMANO, L’ordinamento giuridico, Firenze, 1946; S. ROMANO, Osservazioni preliminari per una teoria sui limiti della funzione legislativa nel diritto italiano, Roma, 1912; T. PERASSI, Necessità e stato di necessità nella teoria dommatica della produzione giuridica, in Rivista di diritto pubblico, 1917 ora in Scritti giuridici, I, Milano, 1958, 193; V. E. ORLANDO, Intorno alla crisi mondiale del diritto, la norma e il fatto, in Studi giuridici in onore di Francesco Carnelutti, vol. IV, pagg. 577 a 638 ed estratto – Padova 1950. ed in Scritti giuridici varii, Milano 1955, pag. 301.; V. E. ORLANDO, La Teoria generale del diritto di Francesco Carnelutti, in Rivista internazionale di Filosofia del Diritto, Milano, Anno XXII- 1942-XX, p. 21, 22; V. E. ORLANDO, Stato e diritto, (1926), in Diritto Pubblico generale, Milano, 1954, p. 249; V. FROSINI, Il dualismo tra diritto e società nell’Italia contemporanea in Rivista Internazionale di Filosofia del Diritto, 1975, 85-95; V. FROSINI, L’attualità di Santi Romano, in Rivista Internazionale di Filosofia del Diritto, Milano, 1976, p. 295 ess; V. FROSINI, La struttura del diritto, Milano, 1973; V. GORETTI, Istituzioni in senso tecnico ed istituti giuridici nella concezione realistica di Santi Romano, in Annali della Università di Ferrara. Vol. VIII, Anni accademici 1948-49 e 1949-50, pp. 183-199; V. GUELI, Elementi di una dottrina dello Stato e del diritto come introduzione al diritto pubblico, Roma, 1957; V. ITALIA, L’interpretazione sistematica delle norme e dei valori, Milano, 1970; W. CESARINI SFORZA, Norma giuridica e struttura sociale, in Atti del IV congresso nazionale di filosofia del diritto (Pavia, 19- 13 Ottobre 1959), Milano, 1960, p. 127 e ss.

Pages 1 2 3 4